Chi sono…

Foto Il mio nome è Marco Balestra, nasco grafico e disegnatore spostandomi poi verso l’informatica, che studio come strumento di comunicazione nelle sue varie forme (dalla GUI ai più classici canali di connessione interpersonale, come BBS/IRC/usenet ecc. fino al web ed al networking più classico)

Lavorativamente rappresento un punto di incontro tra grafici e programmatori.
Si tratta di due razze diverse assolutamente incapaci di intercomunicazione, dedite al reciproco sdegno e da sempre afflitte dalla necessità operativa di una mutua collaborazione.
Non parlano la stessa lingua, e si disprezzano a vicenda.

In pochi riusciamo a parlare con entrambi nella loro lingua, e questo crea il vantaggio di una ampia collocabilità lavorativa ed al contempo la garanzia che entrambe le schiere ti guarderanno dall’alto in basso, considerandoti comunque come appartenente alla fazione opposta ;-)

Utente Mac sin dal 1985, sono stato confortato in questa scelta da due fattori fondamentali: Mac OS X, un sistema operativo finalmente completo ed usabile come non mai, e soprattutto la conoscenza di Windows… qualche anno di lavoro come amministratore responsabile di una grande LAN aziendale ed altri anni a generare siti cross-browser mi hanno definitivamente convinto a non fidarmi mai di Microsoft.
Va però detto che per task più propriamente da server (come per questo web server) continuo a preferire Linux, meno comodo come utente ma decisamente più robusto (e infatti accedo a Linux solo via ssh a linea di comando).

Alle conoscenze di grafico ho affiancato competenze da informatico meno comuni dei soliti C & java… di qui la pratica di uno eterogeneo insieme di linguaggi, costituendo una singolarità polimorfica: Perl sopra a tutti, AppleScript, PHP meno possibile, vari scripting proprietari, javascript e XSLT, con cui ho lavorato molto sia in Ajax che per trasformare database XML in siti internet ed intranet fruibili cross-browser.

Ovviamente non posso prescindere dalla conoscenza di tutti i vari linguaggi del web e del cosiddetto web 2.0 (HTML, XHTML, XML, CSS, Ajax, JSON ecc), né dei diversi protocolli/server relativi (HTTP ed Apache, SMTP e Sendmail, POP3 con diversi server, DNS con Bind e così via).
Altri linguaggi ed ambienti (come PHP, ASP, VisualBasic, Flash e simili) li conosco e li ho usati… ma se posso li evito.

Negli ultimi anni mi sono dedicato con costanza a XUL, xulRunner, x-javascript, e tutto il contorno (XSLT compreso) messo a disposizione dalla fantastica piattaforma open-source di Mozilla.
Lavoro anche spesso con piattaforme eterogenee, sia free (Debian, MySQL ecc.) che commerciali (come BusinessObjects).

Il grafico che si agita in me –sebbene sopraffatto nella quantità da oltre un decennio da analista, programmatore e sistemista– continua comunque a pretendere il suo incessante tributo. Ecco perché continuo ad utilizzare con regolarità i classici applicativi da DTP e fotoritocco, come la suite Adobe (Photoshop, Illustrator, ecc) ed altri strumenti, sia per la grafica classica (web, vettoriale, fotoritocco, matite) che per il multimedia (compresi audio, video e DVD interattivi e classici).

Per hobby (e, a dirla tutta, come laboratorio) gestisco un sito internet che raccoglie le FAQ (Frequently Asked Questions, risposte a domande poste di frequente) sul Macintosh e Mac OS X: FAQintosh.com.